Home / Archivio Edizioni / Zooart – Edizione 11 – 2016 – FUN/ICOLARE

Zooart – Edizione 11 – 2016 – FUN/ICOLARE

ZOOART 2016 FUN/ICOLARE PROGRAMMA EVENTO

LA FUNICOLARE DI ORTONA (1891-1943) Clicca per conoscere la storia

LA FUNICOLARE DI ORTONA (1891-1943) Clicca per conoscere la storia

Dopo l’apertura della ferrovia adriatica, avvenuta nel 1863-64, e la creazione delle prime attività artigianali, ad Ortona si sente la necessità di un rapido spostamento tra la marina, ove è ubicata la stazione, e il centro storico.

Il Municipio di Ortona intraprende i contatti con il più esperto tra i tecnici italiani nella realizzazione di funicolari, l’Ing. Ferretti, che ha già realizzato alcuni tra i maggiori progetti italiani.

Presentato nel giro di pochi mesi, il progetto viene prontamente approvato, tanto che i lavori vengono avviati all’inizio del 1889.

Poco a poco prendono a forma il terrapieno, i fabbricati delle stazioni e i due brevi tunnel prossimi alle stazioni. Quindi vengono posati i binari, per una lunghezza di circa 131 metri. La pendenza massima sul breve tracciato risulta del 50,4%. La funicolare di Ortona viene concepita per funzionare a contrappeso d’acqua con un serbatoio di accumulo della capacità di ben 35000 litri, mentre ciascuna vettura viene equipaggiata con un serbatoio della capacità di circa 2500 litri.

Le prime corse di prova dell’impianto di Ortona vengono effettuate nella seconda metà del 1891, seguite da una folla di appassionati e curiosi.

La vera inaugurazione della funicolare di Ortona non avviene che il 28 settembre 1891, con grande solennità e con intervento del prefetto e delle massime autorità.

Purtroppo già nei primi giorni di esercizio si deve registrare un grave incidente, a causa del sovraccarico di viaggiatori sulla vettura ascendente. Non si conta nessun morto, ma si hanno in compenso numerosi feriti e contusi dovuti al contraccolpo, l’impianto frenante fortunatamente in questa occasione funziona a dovere.

Ma un destino nefasto incombe sulla funicolare: il sistema a contrappeso d’acqua è il suo tallone d’Achille. I ripetuti malfunzionamenti dovuti alla discrezionalità e all’approssimazione con la quale vengono riempiti d’acqua i serbatoi d’acqua a monte, portano nel 1894 alla definitiva sospensione del servizio.

Se ne reclama la riattivazione con un diverso sistema di azionamento ma passano gli anni e grazie al servizio svolto dalla nuova ferrovia Adriatico-Sangritana, nessuno sembra più curarsi della soppressa funicolare.

Con il progressivo inurbamento della Marina e dopo trattative svolte con diverse ditte, il Sindaco di Ortona accetta la proposta, che viene presentata nel 1925 alla municipalità ortonese, di un nuovo progetto di funicolare, naturalmente ad azionamento elettrico, proposto dall’ingegner Salvatore Rapino.

Approvato il progetto il 13 gennaio 1926, si da immediatamente il via ai lavori, che vengono condotti con grande celerità, che vengono completati in soli 7 mesi, con i relativi collaudi di legge che vengono effettuati il 12 agosto 1926 e consentono l’inaugurazione della nuova funicolare di Ortona – che viene da questo momento conosciuta come “Funicolare Rapino”

L’impianto e le vetture vengono forniti dalla ditta Stigler di Milano, il percorso di 131 m, uno dei più brevi attivati in Italia, viene coperto dalla funicolare in 2 minuti e grazie all’eliminazione dei perditempi dovuti allo svuotamento e al riempimento dei serbatoi delle vetture, consente un maggiore numero di corse. Il servizio dura dalle 5 alle 22 nei mesi invernali, mentre in quelli estivi prosegue fino alle 24, e durante la stagione balneare (luglio e agosto) il servizio prosegue ininterrotto per l’intera notte, in coincidenza con i treni notturni.

La seconda guerra mondiale pone fina anche alla seconda funicolare di Ortona, che viene ridotta all’inattività nel dicembre del 1943.

Nel dopoguerra più nulla, e le vetture, ridotte a ormai a relitti sono demolite.

 

Orario di apertura dalle 18:00 alle 00:59.

Servizio Lounge Bar a cura di logo-villa-ada Apertivi, Drinks e Gelati e zona WiFi.

Tutte le sere selezione musicale a cura di IVANO/MASCA/MAX.

Osservazioni lunari a cura di Alessandro Caraceni.

ARTisti: Esposizione Personale

25 Giugno – 2 Luglio
Giovanna D’Aquila, Paolo Emilio Greco, Francesco Colozzo, Maurizio Righetti

2 – 9 Luglio
Oscar Consorti, FUN/ICOLARE Reloaded ZooArt, Gabriele Lacchè,

9 – 16 Luglio
Fulvio Biancatelli, FUN/ICOLARE Reloaded ZooArt, Angela Sansini, G.ferra

16 – 23 Luglio
Daniela Perrone, Alessio Lella, Gabriele Sciusco, Antonio Nardone

 

 

ARTisti: Esposizione Collettiva

Dal 23 Luglio al 27 Agosto
Andrea Ranieri, Fabrizia Arduini, Roberta Valentinetti, Eugenio Morganti, Assunta Cassa, Simona Lucidi, Ombretta Buongarzoni, Walter Schinosi, Pane, Luigi Rapini, Valter Saba, Carmine Di Camillo, Mario Podda, Gabriele Lacchè, Angela Sansini, Pino Valente, Fracesco Colozzo.

 

 

PROGRAMMA EVENTI

GIUGNO

Inaugurazione sabato 25 giugno 2016 ore 19.30 MUSEO DELLA FUNICOLARE DI ORTONA (1891-1943) Mostra per i 125 anni: dalla Funicolare “Ferretti” a quella “Rapino”. Mostra fotografica, disegni tecnici e curiosità nel luogo originario “Documenti provenienti dall’Archivio Ferretti Fondazione Bergamo nella storia”.

25 Giugno | INAUGURAZIONE ore 19:30 + Arual Band (cantautori italiani dagli anni ’50 ad oggi)

LUGLIO

1 Luglio | Gianluca Torelli + Handfull Brothers (alternative rock acustico)

7 Luglio | Teatro del Krak presenta “Caro Theo…” di e con Anthony Molino, tratto dalle lettere di Vincent Van Gogh. Accompagnamento musicale a cura di Piero Delle Monache (sax).

8 Luglio | Animazione e Truccabimbi by FunnySpace

9 Luglio | Happy Birthday Claudia (Party Funk e Anni ’80 – Musica by Ivano + Max)

16 Luglio | The Break Eardrums (indie rock)

17 Luglio | Hip Hop Jam

22 Luglio | Terapia Minimale – Parte I (pop / indie rock)

23 Luglio | Friday Breath (alternative rock)

24 Luglio | Avenue (alternative rock)

25 Luglio | Tea For Four + E Sona Mo’ – Napoli e dintorni (band)

26 Luglio | Blues Man (blues)

27 Luglio | Aforisma (folk rock)

28 Luglio | Terzacorsia (indie rock)

29 Luglio | Dianime (rock elettronico)

30 Luglio | Akeinzalaska – Parte I (band)

31 Luglio | Reddot (Red Hot Chili Peppers cover band)

 

AGOSTO

1 Agosto | Vanesia (pop rock)

2 Agosto | Mojuba (stoner rock)

5 Agosto | Luciano Emiliani presenta “Zone D’Ombra”

7 Agosto | Cosmic Gina (sex funk original soundtrack)

8 Agosto | For Four Tet (jazz) + Campagna Fotografica “Regala un sorriso per crescere solidali”

9 Agosto | In Nomine Capa (Caparezza tribute band)

10 Agosto | Akeinzalaska – Parte II (band)

11 Agosto | Line Up (pop rock)

12 Agosto | C.U.B.A. Cabbal International Quartet + HRS + DJ Sonico + La Coppia Cannone (rap) + “Antico Seme” (stand informativo)

13 Agosto | DeMode (Depeche Mode tribute band)

14 Agosto | The Cure (Cure cover band)

15 Agosto | Yabbyjah Sound + Fisco Black (reggae dance soul) + “Antico Seme” (stand informativo + degustazione di prodotti alimentari in canapa)

16 Agosto | Bad Riders (surf western criminal underground)

17 Agosto | Rock And Roll Beat (cover Elvis, Beatles, Jerry Lee Lewis)

18 Agosto | Butcher Funk (funk rock poliziesco

19 Agosto | Antonio Marrone Trio (alternative jazz)

20 Agosto | Two Fates (electro avant pop)

21 Agosto | Triplophonia (improvvisazione / jam)

25 Agosto | Terapia Minimale – Parte II (pop / indie rock)

26 Agosto | Sliding Doors (band)

27 Agosto | Party di chiusura della manifestazione